Tango-Documentary

Proposta di Evento con Daniel Canuti

Un avvicinamento al tango / Il tango e i suoi artefici

Il tango, manifestazione culturale di una regione del mondo, abbraccia tutte le possibilità espressive dello spirito. Questo lavoro affronta i suoi quattro aspetti principali:

  • La danza del tango, creatori e continuatori.
  • La musica, orchestre e compositori.
  • Poeti e soggetti della poesia.
  • Le voci principali: voci maschili e femminili.

Ognuno dei quattro argomenti, attraverso i quali i creatori e popolo stesso si sono espressi, vengono presentati cronologicamente, dalle origini ai giorni nostri.

Il lavoro propone un panorama completo e profondo del tango e dei suoi artefici principali ed è il risultato della selezione di più di 300 ore di filmazioni provenienti da cinema, televisione, documentari e registrazioni personali.

La presentazione può essere proposta in due versioni:

A) Versione completa:

due presentazioni, in due giorni diversi tipo seminario, o nello stesso giorno con una pausa nel mezzo.

I° giorno: La danza e le orchestre

Tango-Documentary
Nantes, Francia

La danza: Dagli anni ‘30 (quando apparvero i primi filmati) fino ad oggi, vedremo più di 40 scene di ballo, con ballerini professionisti e ballerini popolari, amateurs.

Osserveremo le immagini e le analizzeremo a seconda del tipo di movimento, del tipo di abbraccio, della circostanza e del momento storico nel quale sono state filmate.

Parleremo del contributo dei creatori della danza e dei loro continuatori, conoscendone nome e cognome e vedendoli ballare.

Le orchestre: Vedremo riprese affascinanti, dagli anni ’20 ai giorni nostri, delle orchestre di tango con i relativi direttori. Tradizionalisti e rinnovatori, compositori e interpreti di ognuna delle fasi dell’evoluzione della storia del tango. Capiremo l’importanza dei direttori e li collocheremo temporalmente.

Durata: 70 – 80 min

 

2° giorno: La poesia e le voci

Tango-Documentary-Deutschland
Jena, Germania

La poesía: Temi ricorrenti e cari al sentimento argentino, nonostante il loro carattere universale, vengono affrontati a partire dal carattere propiamente argentino: l’abbandono, l’ingiustizia del mondo e la mancanza di valori, La morte, La fine dell’amore, Il ritorno alla terra natale, Il conflitto tra classi sociali, L’amore che scongiura tutti i mali, L’amicizia, La madre, Il tango e il bandoneón, Il calcio, Parigi, I vizi (gioco, alcol, cavalli, ecc.).

La conferenza (accompagnata da filmati) tratta alcuni degli argomenti della poesia del tango, a scelta dell’organizzatore.

Ognuno degli argomenti viene presentato come un breve saggio e accompagnato dalla proiezione di alcuni tanghi interpretati da cantanti conosciuti e il cui testo si riferisce all’argomento in questione.

Lo spettatore conoscerà così il tema dei tanghi così come i suoi grandi poeti e i loro pensieri.

Le voci: Il lavor implica la proiezione di un minimo di 10 diversi cantanti che interpretano tanghi archetipici con il testo sottotitolati in italiano.

La quantità di argomenti affrontati dipende dalla durata della conferenza calcolando più o meno dieci minuti ad argomento (breve introduzione e proiezione di due tanghi riferiti all’argomento). Sono consigliati sei o sette argomenti.

Durata: 70 – 80 min

B) Versione ridotta:

presentazione unica

Tango-Documentary-Deutschland-2
Ulm, Germania

In un’unica conferenza affronteremo danza, orchestra e voci

Si tratta di una sientesi delle due conferenze e dei video in formato ridotto. Viene eliminata anche la parte dedicata all’analisi dei testi poetici e si ottienecosì un’unica conferenzaaccompagnata da un video organizzato cronologicamente che da priorità alla danza, alle orchestre a alle voci riservando comunque alcuni minuti all’aspetto poetico.

Durata: 80 – 90 min

No si tratta di un’unica proiezione senza interruzioni ma di brevi filmati alternati  a momenti di spiegazione (in italiano) delle scene che stiamo vedendo, a domande da parte degli spettatori o al dialogo con gli stessi.

Necessità tecniche

Tango-Documentary-Parma-Italia
Parma, Italia

Proiettore, impianto audio e cavi necessari a collegare il Notebook. Uno schermo o una parete bianca in buono stato. Possibilità di oscurare la sala e una piccola lampada da collocare vicino al computer. Tavolo e sedia a lato dello schermo, preferibilmente vicino al pubblico.

Si può programmare un intervallo a metà, se l’organizzatore ne ha bisogno, per esempio per permettere l’utilizzo del bar. In questo caso è necessario calcolare il tempo totale, considerando l’eventuale evento successivo come una milonga, ecc.

Prezzo delle conferenze: da definire

Daniel Canuti